Organizzazione del viaggio parte due

berlinDopo aver scelto il mezzo il mezzo con cui partire, e analizzato i pedaggi e passaggi stradali, vediamo di divertirci un pò… con la ricerca dei pernottamenti.

Non so voi, ma  con l’avvento di Internet e di tutti i siti con i quali è possibile prenotare ogni tipo di struttura, a me piace moltissimo organizzare questo tipo di viaggi. Scegliere con cura la struttura, la posizione, cercare offerte… Io procedo parallelamente con due siti: Booking e Airbnb. Di concezione completamente diversa, rispetto al primo, Airbnb permette di fare un’esperienza che non tutti apprezzano, ma che io raccomando caldamente: la convivenza con persone del posto. Si può anche scegliere di prenotare un appartamento o una casa intera tutta per sé, ma quasi sicuramente avrete comunque a che fare con i proprietari i quali saranno in grado di interagire con voi e darvi qualche consiglio sulla fruizione del posto, che in albergo non potreste avere. Si crea insomma un rapporto più caldo, più diretto, meno mutuato dal turismo e dalla visione commerciale, anche se naturalmente si tratta pur sempre di un servizio a pagamento, ma è a tutti gli effetti un modo più etico di fare turismo, e per chi lo saprà apprezzare lascerà ricordi ed esperienze estremamente più coinvolgenti dell’albergo. Capisco però che non sempre si ha voglia di mettersi ad interagire, magari in un’altra lingua, rientrando da una giornata piena, in cui si ha camminato tanto e si vorrebbe solo fare una doccia… ecco, ci sono quei momenti in cui si sogna la receptionist per la quale manco esistete, che vi allunga la chiave, non vi guarda, non vi saluta, e chiudersi nella propria stanza lasciando il mondo fuori. Io suddivido il viaggio tra i due modi differenti di pernottare, proprio per questo motivo, per avere un rapporto equilibrato tra interazione e privacy, tra alloggio casereccio e albergo con sauna e piscina.

  • Stabilite un budget medio: può essere stupido, ma è meno dispersivo. Se poi vedete una struttura parecchio più costosa e che supera il vostro budget medio, ma che volete regalarvi per un paio di giorni, recupererete con altre, l’importante è la media. Così si passa dall’hotel di lusso con sauna e piscina, alla stanza nell’appartamento della vecchia signora che arrotonda la pensione offrendo pernottamenti ai turisti in pieno centro, e nello stesso viaggio avete messo esperienze diversissime insieme.
  • Cercate per zona, chiedendovi cosa volete fare. Volete parcheggiare la macchina in un posto tranquillo, lontano dal centro città, volete rientrare la sera in una zona tranquilla e pacifica, oppure vi va bene anche parcheggiare la vostra macchina in centro, a pagamento dove è possibile oppure nei parcheggi privati (costosi), ed essere nel pieno del movimento? A voi la scelta, il bello di questi siti sono le mappe, vi faranno vedere sempre dove siete:
Schermata 2017-06-18 alle 11.26.09
Mappa di Airbnb che consente di vedere alloggi disponibili con i filtri inseriti mentre ci si sposta.
  • In ogni caso prima di prenotare calcolate sempre su Google Maps le distanze tra il posto che state per scegliere e i punti di maggior interesse, sia a piedi che in auto. E se non siete camminatori come noi, informatevi bene su come funzionano e quanto costano i mezzi di trasporto pubblico nella città in questione. Tutte queste informazioni che raccogliete vi permettono anche di farvi una piccola cultura sul posto e arrivare super preparati. Qualche consiglio:
  1. Berlino è servita benissimo in ogni quartiere della città, con metropolitana, tram e autobus, e i costi sono molto contenuti. Inoltre i cani possono viaggiare dappertutto. Pernottare al centro è affascinante, ma gli alberghi possono essere costosi, anche gli alloggi di Airbnb a ridosso del centro. Perciò, una buona idea può essere anche quella di pernottare un pò fuori dal centro ed utilizzare i mezzi. Esempio: Lichtenberg. I parcheggi sono comunque accessibili quasi ovunque anche in centro senza grossi problemi, non sono sovraffollati e molti assolutamente gratis.
  2. Anche Praga ha ottimi mezzi pubblici, e del tutto abbordabili, accessibili ai 4 zampe, tuttavia i prezzi degli alberghi e degli alloggi sono molto variegati. E’ possibile pernottare in centro a prezzi modici. Basta dare un’occhiata approfondita. E che dire di un bel battello sulla Moldava? Suggestivo. Attenzione ai parcheggi, in centro a Praga non si può parcheggiare se non a pagamento oppure ai residenti,  i quali sono praticamente invasi dai turisti, quindi le targhe straniere non sono viste bene… Meglio mettere la macchina in un parcheggio privato o un pò fuori dal centro. Al di là di questo, niente paura: è una città sicurissima anche di notte.
  3. Amsterdam è costosissima in centro, e gli olandesi sono persone fantastiche, ergo… noi abbiamo alloggiato fuori città, in un quartiere residenziale ordinato, pulito, tranquillo, verde… Che ci ha permesso di vedere come si vive in Olanda e di conoscere persone alla mano e con la consueta apertura mentale dei Paesi Bassi. I mezzi pubblici non sono economici, ma vi portano in centro facilmente.
  4. Cracovia, Budapest, Breslavia… coming soon!
  • Utilizzate i flag! I filtri, in pratica. Sono disponibili sia su Airbnb che su Booking, e vi permettono di restringere la ricerca in base a quello che volete, ed è il motivo principale per il quale prediligo questi due siti, i filtri sono precisi, puntuali, chiari. Su altri siti non è possibile flaggare “animali ammessi” e nemmeno parcheggio, devi guardarli uno per uno… dunque non sono utili. Attenzione su Booking alle strutture dove’è riportato “animali ammessi, potrebbe essere richiesto supplemento”, perché è scritto sempre molto in chiaro, ma è bene accertarsi con la struttura a quanto ammonta il supplemento. Potreste restare spiacevolmente stupiti.
  • Il vantaggio di conoscere persone del posto, ad esempio alloggiando con Airbnb, è che possono darvi un sacco di consigli su cosa vedere, dove mangiare, come utilizzare i mezzi pubblici, e questo è fondamentale per evitare le trappole per turisti che a volte le strutture sono costrette a consigliare. Senza considerare lo scambio culturale e il contatto con un’altra cultura.
  • la cancellazione gratuita: baluardo di Booking ma possibile anche su Airbnb per alcune strutture (leggete sempre bene, è segnalato a dovere appena aprite l’annuncio). La cancellazione gratuita permette non solo di cancellare in seguito a imprevisti, ma di aggiudicarsi le offerte last minute. Infatti, dopo aver prenotato, vietato considerarsi apposto. Più si avvicina la vacanza, più altre persone cancelleranno alloggi e alberghi, e voi potreste trovare delle sorprese, ovvero strutture impensabili a prezzi competitivi. Quindi, ok scegliere la struttura con miglior rapporto qualità/prezzo/posizione, ma poi continuate a dare un’occhiata quasi quotidianamente per vedere che succede.

Diventa un lavoro? Quasi… ma quanto è divertente farlo per la propria vacanza?

 

 

Annunci

3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...